Home Cronaca Minacce, insulti e violenze contro i bimbi autistici del centro di riabilitazione:...

Minacce, insulti e violenze contro i bimbi autistici del centro di riabilitazione: quattro educatrici arrestate a Noicattaro – VIDEO

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

I carabinieri di Triggiano hanno arrestato e messo ai domiciliari tre
educatrici e una insegnante di sostegno di un centro di riabilitazione privato
per ragazzi autistici e affetti da altre disabilità accusate di maltrattamenti
nei confronti dei minori loro affidati. Le quattro donne hanno tra i 28 ed i 42
anni e sono dipendenti del centro di riabilitazione “Istituto
Sant’Agostino” di Noicattaro, un centro privato convenzionato con il
Servizio sanitario nazionale.

Sono circa cento gli episodi di maltrattamenti e vessazioni documentati dai
carabinieri con riprese audio e video. L’indagine, che ha portato all’arresto
di quattro maestre, è stata avviata a ottobre in seguito alle rivelazioni di
una dipendente del centro che ha riferito ai carabinieri di avere assistito a
comportamenti violenti e vessatori da parte di alcune educatrici nei confronti
dei piccoli pazienti. Secondo il suo racconto, questo tipo di comportamenti durava
almeno dal 2016. A quanto si è appreso, oltre alle quattro donne arrestate,
altre due maestre sarebbero indagate.

Sono stati documentati numerosi episodi nei quali le educatrici si rivolgevano con minacce, insulti e violenze fisiche nei confronti di nove minori, di età compresa tra i 7 e i 15 anni, tutti affetti da gravi forme di autismo e pertanto non in grado di comunicare le violenze subite. I piccoli, in maniera abituale, sarebbero stati legati alle sedie con le braccia bloccate dietro la schiena e messi a tacere quando urlavano e piangevano con fazzoletti sulla bocca fino quasi a non poter respirare. In un mese di intercettazioni audio-video, da inizio novembre a inizio dicembre, gli inquirenti hanno immortalato episodi di bambini spinti contro il muro o tra il muro e il banco, altri bambini con la testa pressata sul pavimento e violenze fisiche e psicologiche di varie natura. Le intercettazioni audio nei bagni della struttura hanno documentato il suono di schiaffi sulla pelle nuda e i pianti dei piccoli.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui