Home Cronaca Calcio, il Bari piange Phil Masinga: morto a 49 anni l’attaccante sudafricano

Calcio, il Bari piange Phil Masinga: morto a 49 anni l’attaccante sudafricano

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

di Enzo Tamborra

Un Bari bello e maledetto. Dopo Franco Mancini e Klas Ingesson, con Phil Masinga se ne è andato prematuramente un altro pilastro della squadra allenata Eugenio Fascetti. L’attaccante sudafricano aveva 49 anni e, secondo alcuni media locali, era malato da tempo.

Con la maglia biancorossa ha giocato dal 1997 al 2001, segnando 24 gol in 75 partite. Memorabile quello della storica vittoria al Meazza contro l’Inter, quando spinse di forza oltre la linea bianca una palla respinta da Pagliuca su un suo colpo di testa. Concesse il bis la stagione successiva, quando firmò una doppietta nel tre a due contro i nerazzurri di Ronaldo. In quel campionato, andò in doppia cifra, segnando 11 reti, nonostante svolgesse un gran lavoro per la squadra.

Con Osmanovski ha formato una coppia straordinariamente assortita. Il Bari si innamorò di lui quando giocò da avversario, al San Nicola, con la maglia della Salernitana. Masinga era un mito anche nel suo Paese, per avere segnato nel ‘97 contro il Congo il gol decisivo per la prima qualificazione ai Mondiali dei Bafana Bafana. Prima della partita di oggi  Sancataldese-Bari, verrà osservato un minuto di raccoglimento in sua memoria.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui