Home Apertura Bitonto-Taranto, arrestati tre ultrà del Bari: “Con mazze e fumogeni volevano vendicare...

Bitonto-Taranto, arrestati tre ultrà del Bari: “Con mazze e fumogeni volevano vendicare l’aggressione della scorsa settimana”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Ieri, a Bitonto, la Polizia di Stato ha arrestato tre persone incensurate e ne ha denunciate in stato di libertà altre due, tutte vicine al gruppo ultras del Bari, ritenute responsabili a vario titolo di detenzione di strumenti atti a offendere e fumogeni, travisamento e resistenza a Pubblico Ufficiale.

I fatti sono avvenuti in occasione dell’incontro di calcio tra il Bitonto e il Taranto. Stando alla ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine, infatti, alcuni ultrà del Bari si sarebbero recati a Bitonto al fine di vendicare un’aggressione subita dai supporter tarantini durante la trasferta di Cittanova del 20 gennaio scorso. L’attività informativa e il dispositivo di ordine pubblico predisposto in occasione dell’incontro, quindi, ha consentito di individuare un gruppo di 15 baresi travisati e armati di bastoni, pronti ad aggredire i tarantini che, nonostante il divieto di trasferta, erano comunque giunti a Bitonto per seguire la loro squadra.

L’immediato intervento dei poliziotti, avvenuto prima che cominciasse il deflusso degli spettatori, ha consentito di bloccare tre persone e di disperdere i restanti componenti del gruppo di facinorosi. Per tutti scatterà il DASPO. Ulteriori indagini sono attualmente in corso per giungere all’identità dei restanti membri del gruppo.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui