Home Cronaca “Signora, c’è un pacco per lei. Mi deve 1800 euro”: tentativo di...

“Signora, c’è un pacco per lei. Mi deve 1800 euro”: tentativo di truffa ad anziani a Capurso

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Tutto è iniziato con una telefonata, a casa di una donna di 75 anni, residente a Capurso. Un uomo, dall’altra parte della cornetta, si sarebbe spacciato per il nipote della signora in questione, dicendo:  “Nonna, arriverà un pacco a casa”. Qualche giorno dopo, secondo quanto appreso, alla porta della 75enne si è presentato un uomo. Con un pacco tra le braccia, avrebbe detto alla donna di avere con sé un computer, e che per il pagamento gli era già stato corrisposto un acconto, proprio dal finto nipote che giorni prima l’aveva chiamata al telefono. Per saldare l’importo totale e consegnarle il pacco, avrebbe chiesto alla proprietaria di casa un pagamento pari ad altri 1800 euro.

La donna, per fortuna, non ha fatto entrare l’uomo in casa, non gli ha consegnato denaro. E a confermare che il soggetto in questione non era un vero corriere ma un presunto truffatore, sarebbe stato un altro inquilino dello stabile. Quest’ultimo, che a quanto pare avrebbe assistito alla scena, per le scale, insospettito dall’atteggiamento dell’uomo sarebbe sceso in strada per cercare un furgoncino riconducibile al corriere. Ma niente. Tornato sulla porta dell’abitazione della donna, avrebbe affrontato il presunto truffatore dicendogli: “Tu non sei un corriere”. L’uomo, messo alle strette, di fronte alla scoperta sarebbe fuggito immediatamente.

La 75enne, consapevole di aver evitato per un pelo la truffa, si è rivolta ai Carabinieri. Una volta in caserma, però, ha solo potuto fare una segnalazione. Nessuna denuncia. Questo perché non essendoci stato scambio di soldi e merce, la truffa non si è consumata, e per fortuna. Ma la sua storia può essere d’aiuto, nel caso in cui altre persone, anziane o meno, dovessero ricevere strane telefonate o avere a che fare con il finto corriere.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui