Home Cronaca Le dona 5 euro, lei si siede accanto a lui e gli...

Le dona 5 euro, lei si siede accanto a lui e gli sfila dalla tasca altri soldi: anziano derubato sul treno a Barletta

polfer-3
Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia Ferroviaria di Barletta hanno arrestato una ragazza romena di 26 anni ritenuta responsabile di furto aggravato e ricettazione.

La Polfer è intervenuta a bordo di un treno delle Ferrovie del Nord Barese dove era stata segnalata la presenza di un anziano signore che si dichiarava vittima di furto. L’uomo ha riferito agli agenti che, poco prima, aveva donato 5 euro a una ragazza che gli aveva chiesto l’elemosina prelevando i soldi dall’interno della tasca del pantalone dove custodiva altro contante. Una manovra che, stando alla ricostruzione delle forze dell’ordine, evidentemente non sfuggiva all’attenzione della 26enne.

La donna, infatti, dopo essersi seduta accanto a lui, avrebbe sfilato altro denaro dalla tasca dell’uomo tentando, poi, di allontanarsi. Un tentativo fallito per via della descrizione fatta dalla vittima e da altri passeggeri, grazie alla quale, poco dopo, la giovane è stata rintracciata sul treno dagli agenti.

Al termine dei controlli, quindi, la donna è stata identificata come una cittadina romena di 26 anni, pluripregiudicata, dimorante presso un campo nomadi della provincia di Foggia. Nella borsa della donna, la Polfer ha recuperato la somma di 195, provento del furto, nonché uno smartphone Huawei che, dagli accertamenti, è risultato essere stato rubato a Mestre l’8 febbraio scorso e denunciato dalla vittima ai Carabinieri di Favaro Veneto.

La donna, dopo le formalità di rito, è stata ristretta presso il carcere di Trani. Questa mattina, poi, è stata processata con rito abbreviato e condannata a 2 anni di reclusione da scontare in carcere.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui