Home Cronaca Polignano, pesce scaduto e privo di tracciabilità: sequestrati 170 chili in due...

Polignano, pesce scaduto e privo di tracciabilità: sequestrati 170 chili in due ristoranti

Immagine di repertorio
Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Centosettanta chili di prodotto ittico privo di tracciabilità, e in parte scaduto. È quanto sequestrato dalla Guardia Costiera in due noti ristoranti di Polignano a Mare, in seguito a una mirata attività di indagine e di controllo.

Nello specifico, nel primo ristorante i militari hanno scoperto nella cella congelatore tranci di pesce e filetti di spigola, zampe di granchio reale, assieme a ritagli di carne e pasta congelata, per un peso complessivo di circa 68 chili, privi della necessaria documentazione che ne attestasse la rintracciabilità. Inoltre, nella stessa cella, sono stati rinvenuti due tranci di controfiletto di “wagyu” (razza bovina giapponese), per un peso di circa 8 chili, il cui termine per la somministrazione risultava già scaduto nel mese di maggio.

Analogamente, nel secondo ristorante, ubicato in località “Cala Paura”, sono stati trovati in un deposito sotterraneo 95 chili di pesce congelato di provenienza sconosciuta. Tutto il prodotto è stato sequestrato, mentre ai titolari dei due ristoranti sono state comminate sanzioni pecuniarie per un importo rispettivamente pari a 5.500 euro e 1.500 euro.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui