/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Triggiano, armati di pistola rapinano gioielleria di via Casalino: preso un barese. In fuga il complice

Triggiano, armati di pistola rapinano gioielleria di via Casalino: preso un barese. In fuga il complice

La vittima della rapina è riuscita a memorizzare il numero di targa dell'auto

I Carabinieri di Triggiano hanno arrestato G.N., 25enne barese, ritenuto responsabile assieme a un complice, al momento ignoto, del reato di rapina ai danni di un’oreficeria del paese. L’episodio risale alla sera del 29 dicembre, quando pare che i due siano entrati nell'esercizio commerciale di via Casalino col volto coperto e armati di una pistola. Sotto la minaccia dell'arma si sono appropriati di monili in oro ed argento, di un orologio da uomo e di un anello in oro bianco.

Subito dopo, la fuga a bordo di una Fiat Panda che, grazie alla segnalazione della vittima della rapina che ha memorizzato la tarda, è risultata rubata. I militari hanno così avviato le ricerche, riuscendo a rintracciare il 25enne nel quartiere Libertà di Bari, ancora in possesso della refurtiva e della pistola giocattolo, probabilmente utilizzata per commettere la rapina.

Un'ispezione più approfondita ha permesso di trovare anche l’autovettura utilizzata per la fuga e con le targhe non più occultate. Il presunto rapinatore, volto noto alle Forze dell’Ordine, è stato tratto in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, condotto in carcere.

 

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.