Home Cronaca Domatore ucciso da tigri, Marina Monti: “Nessun attacco. Morto per zampata alla...

Domatore ucciso da tigri, Marina Monti: “Nessun attacco. Morto per zampata alla giugulare”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“Ettore Weber non è stato sbranato dalle tigri”. La testimonianza, rilasciata all’AGI, è di Marina Monti, titolare del Circo Orfei. Il domatore 62enne è morto lo scorso 4 luglio durante le prove di uno spettacolo ma a ucciderlo, secondo quanto appreso, sarebbe stata una zampata, “ed è stato un incidente”, sottolinea la titolare del circo.

Secondo la ricostruzione fatta e in base all’esito dell’autopsia effettuata sul corpo di Weber, “il domatore è morto nel giro di tre secondi, a causa di una zampata che lo ha colpito fatalmente al collo, recidendogli la vena giugulare”.

Ma se il domatore fosse stato venti centimetri più alto, “avrebbe riportato solo un taglio sul braccio – continua Marina Monti -. Durante lo spettacolo, al passaggio del domatore, le tigri erano solite dargli la zampa, perché sono state addestrate a fare questo, fa parte dello show. La morte di Weber è stata una fatalità. E la dimostrazione – secondo i referti del medico – è che non aveva né morsi né altri tagli sul corpo”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui