Home Cronaca Bitonto, sorpresi a vendere droga tentano fuga arrampicandosi sui tetti: arrestati due...

Bitonto, sorpresi a vendere droga tentano fuga arrampicandosi sui tetti: arrestati due pregiudicati

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Due pregiudicati di 35 e 49 anni, legati a uno dei più agguerriti clan criminali di Bitonto, sono stati arrestati nelle scorse ore dai carabinieri. I due, secondo quanto appurato dalle attività investigative, erano dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti, utilizzando come ‘base’ due appartamenti di un palazzo antico di vico Storto Barone: proprio a pochi metri dal luogo dove il 31 dicembre del 2017 perse la vita la signora Anna Maria Tarantino.

I due arrestati, alla vista dei militari, hanno cercato di sottrarsi alla cattura fuggendo fra le stradine ed i vicoli del centro storico, arrampicandosi sui tetti e nascondendosi in uno dei due appartamenti ‘base’ dello spaccio dove, raggiunti dai carabinieri, sono finiti in manette. Nella loro disponibilità, in una grossa busta di cellophane, gli uomini dell’Arma hanno trovato: oltre 2000 bustine di marijuana per un peso complessivo di 330 grammi, hashish confezionato in vario modo per un peso di 400 grammi e 92 bustine  di cocaina per un peso di quasi 40 grammi. In più, tre piantine di marijuana di altezza media e un marsupio contenente quasi 3mila euro.

La sostanza stupefacente sequestrata avrebbe consentito loro di immettere sul mercato circa 3000 dosi di droga.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui