Home Apertura Monopoli, assenteismo all’ospedale San Giacomo: 46 indagati. Ai domiciliari 13 persone –...

Monopoli, assenteismo all’ospedale San Giacomo: 46 indagati. Ai domiciliari 13 persone – I NOMI

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un caso di diffuso assenteismo è stato scoperto nell’ospedale civile San Giacomo di Monopoli dai carabinieri che stanno eseguendo una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di 13 persone.

I provvedimenti di arresti domiciliari sono stati eseguiti nei confronti dei primari e aiuto primari Angelamaria Todisco (servizio immunotrasfusionale), Gianluigi Di Giulio (radiodiagnostica), Rinaldo Dibello (gastroenterologia), Egidio Dalena (otorinolaringoiatria), Girolamo Moretti (radiodiagnostica), Vincenzo Lopriore (cardiologia), Sabino Santamato (ginecologia) e Leonardo Renna (ginecologia). Ai domiciliari anche l’operatore tecnico della direzione sanitaria Antonio Bosio, l’assistente amministrativo Anna Pellegrini, il collaboratore amministrativo-professionale Giancarlo Sardano e l’infermiera del reparto di ginecologia Giuseppa Meuli. C’è un altro dirigente medico destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari che è attualmente all’estero.

Altre venti persone, tra le quali dieci medici (uno in servizio all’ospedale San Paolo di Bari), cinque infermiere, un operatore tecnico, tre autisti di ambulanza e un parcheggiatore abusivo, sono state sottoposte alla misura dell’obbligo di dimora. In totale gli indagati sono 46.

Sono indagati per concorso in truffa aggravata ai danni dello Stato commessa in violazione dei doveri inerenti un pubblico servizio, false attestazioni e certificazioni sulla propria presenza in servizio commesse da dipendente della pubblica amministrazione, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico e peculato.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui