Home Apertura Monopoli, usura ed estorsione: arrestato 57enne. Prestava soldi e chiedeva interessi del...

Monopoli, usura ed estorsione: arrestato 57enne. Prestava soldi e chiedeva interessi del 300%

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un 57enne di Monopoli è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di usura ed estorsione ai danni di imprenditori del posto. Le indagini dei militari hanno consentito di documentare l’illecita attività dell’uomo, già noto alle forze dell’ordine per reati quali traffico di stupefacenti e porto di armi: l’arrestato, di fatto, potendo contare su una notevole disponibilità di denaro contante, prestava soldi alle persone in difficoltà per poi chiedere in cambio interessi superiori al 300% all’anno.

L’attività investigativa è stata avviata a seguito della denuncia di alcuni imprenditori, dalle storie pressoché identiche, i quali si erano rivolti all’usuraio a seguito della crisi delle loro attività. Di conseguenza, dopo aver ricevuto denaro contante, venivano costretti a versare interessi spropositati e insostenibili: in pratica, pari a dieci volte la cifra ricevuta in prestito. Ai primi ritardi nei pagamenti per la restituzione del denaro poi, puntuali, arrivavano le minacce da parte dello strozzino che, tra le altre cose, non esitava ad avvicinare anche mogli e figli, arrivando persino a pedinare le vittime appostandosi sotto casa al fine di incutere maggior timore. Nella lunga lista degli episodi denunciati, infine, anche intimidazioni messe in atto con un coltello a serramanico e botte.

In casa dell’arrestato i militari hanno trovato circa 13mila euro in contanti, un quaderno contabile verosimilmente utilizzato per annotare prestiti e scadenze, e un coltello. Sono in corso ulteriori indagini al fine di accertare se il “giro” dell’usura riguardasse anche altre persone in stato di bisogno.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui