/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, inseguimento a folle velocità con la Polizia: arrestato ladro d'appartamento georgiano

Bari, inseguimento a folle velocità con la Polizia: arrestato ladro d'appartamento georgiano

Nella sua auto capi d'abbigliamento rubati, televisori, tablet e carnet di assegni

Ieri notte, a Bari, la Polizia di Stato ha tratto in arresto TCHRELASHVILI Teimuraz, 31enne georgiano con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di furto aggravato in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale. I poliziotti della Squadra Volante, durante l’ordinario servizio di controllo del territorio, hanno notato un’autovettura sospetta transitare lungo via Postiglione e hanno deciso di procedere al controllo del veicolo e dei tre occupanti. Il conducente dell’auto, accortosi dell’arrivo della Volante, ha accelerato e non si è fermato all’alt dei poliziotti; ne è scaturito un inseguimento in cui i fuggitivi, al fine di sottrarsi al controllo, hanno proceduto ad alta velocità imboccando più volte strade in controsenso e zigzagando lungo la carreggiata. L’inseguimento, protrattosi per circa dieci minuti, si è concluso in via Dei Mille quando, dopo aver arrestato la corsa dell’auto, i tre hanno tentato di scappare a piedi percorrendo direzioni differenti. Raggiunto dagli operatori, il TCHRELASHVILI è stato bloccato e tratto in arresto.

A seguito di perquisizione, a bordo dell’autovettura su cui viaggiavano i tre, sono stati rinvenuti un televisore “Samsung” da 49 pollici, un Tablet “Samsung”, un robot da cucina modello “Bimby”, un carnet con 9 assegni in bianco, un computer portatile ed una bicicletta da bambino. I successivi accertamenti hanno consentito di appurare che i beni erano stati sottratti, poco prima, da un’abitazione ubicata a Bari in via Giulio Petroni; l’intera refurtiva è stata quindi restituita al legittimo proprietario. A bordo della vettura sono stati inoltre rinvenuti capi d’abbigliamento, probabilmente indossati dai rei durante l’espletamento del furto, ed arnesi atti allo scasso debitamente sequestrati. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. In corso indagini per risalire all’identità dei complici dell’arrestato.

 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.