Home Apertura Soccorso in strada nella notte si sveglia al Policlinico, accusa i medici...

Soccorso in strada nella notte si sveglia al Policlinico, accusa i medici di aver rubato il suo portafogli e li aggredisce: arrestato

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Era stato soccorso ieri notte in via Crisanzio dagli operatori del 118 che, dopo averlo trovato per strada, privo di conoscenza a seguito di assunzione di sostanze stupefacenti, lo avevano accompagnato presso il Pronto Soccorso del Policlinico. Dopo essersi ripreso, però, ha iniziato a chiedere con insistenza al personale sanitario e al medico di riconsegnargli il portafoglio, a suo dire sottratto durante la degenza in ospedale, e quando il personale del Pronto Soccorso gli ha riferito di non aver mai preso il suo portafoglio, ha aggredito medici e infermieri che gli stavano prestando le cure del caso accusandoli di essersi impossessati di quanto di sua proprietà.

Protagonista della vicenda è un cittadino extracomunitario di 20 anni, originario del Gambia ma residente a Noicattaro, finito in manette per i reati di tentata rapina, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato.

Il ragazzo, infatti, nonostante l’intervento dei poliziotti del Posto di Polizia del Policlinico, ha danneggiato alcune attrezzature mediche del Pronto Soccorso e ha cercato di impossessarsi dell’arma di una guardia giurata. A seguito della colluttazione che ne è conseguita, due poliziotti intervenuti hanno riportato ferite giudicate guaribili, rispettivamente, in 7 e 2 giorni. Una volta arrestato, il 20enne è stato rinchiuso nel carcere di Bari.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui