/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Omicidio Palese, Ogert Laska respinge le accuse: “Ero lì con la mia bici ma non sono stato io”

Omicidio Palese, Ogert Laska respinge le accuse: “Ero lì con la mia bici ma non sono stato io”

Il 29enne albanese nega di aver ucciso Rosa Maria Radicci. L'udienza di convalida del fermo sarà celebrata domani mattina. 



Il 29enne albanese Ogert Laska nega di aver ucciso la 71enne Rosa Maria Radicci, trovata senza vita il 13 novembre nella sua villa a Bari Palese dopo essere stata strangolata e incappucciata con una busta della spazzatura.

Il giovane, che è accusato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, è stato sottoposto ieri in carcere ad interrogatorio investigativo dinanzi al pm Luciana Silvestris, che coordina le indagini della Squadra Mobile sul delitto.

Laska, difeso dall'avvocato Tiziana Sangiovanni, ha ammesso di essere la persona a bordo della bicicletta immortalata dalle telecamere sul lungomare di Palese, dinanzi alla villa della vittima all'ora presunta dell'omicidio, ma ha spiegato di trovarsi lì per altri motivi, negando di aver ucciso l'anziana donna.

L'udienza di convalida del fermo, chiesta dalla Procura, sarà celebrata domani mattina dinanzi al gip del tribunale di Bari Giovanni Anglana.

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.