/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Torre a Mare, ennesima rapina in pizzeria: pistola alla mano si fa consegnare l'incasso

Torre a Mare, ennesima rapina in pizzeria: pistola alla mano si fa consegnare l'incasso

I commercianti della zona chiedono più controlli. C'è chi chiude le porte del locale alle 22.30 

Ieri sera, intorno alle 21.30, un uomo con il volto coperto da un passamontagna ha fatto irruzione in una pizzeria di Torre a Mare. Pistola in mano è andato dritto verso il titolare dell'esercizio commerciale e si è fatto consegnare l'incasso. Un colpo da circa 200 euro. "Era molto calmo - ci racconta il proprietario del locale - Non mi ha puntato la pistola addosso ma parlando in italiano mi ha detto di dargli il denaro in cassa".

Il malvivente, a quanto pare, non si è preoccupato che in quel momento ci fossero clienti nella pizzeria. Sono rimasti tutti immobili in quei pochi minuti che sono serviti al rapinatore per farsi dare i soldi, prima di salire in sella a uno scooter e scappare a tutta velocità. Sul posto è intervenuta la Polizia ed è stata formalizzata la denuncia. 

Non è la prima volta che a Torre a Mare si verificano episodi simili. È proprio il titolare di un'altra pizzeria a sottolinearlo sulla pagina Facebook, chiedendo un aiuto concreto al sindaco Antonio Decaro. "La sera - si legge nel post - siamo costretti a chiudere a chiave la porta del locale già dalle 22.30 per paura di essere rapinati. Ma che sta succedendo? Abbiamo paura".

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.