Bari, ossigeno a pazienti non bisognosi: in 26 a processo. C'è rischio prescrizione

Bari, ossigeno a pazienti non bisognosi: in 26 a processo. C'è rischio prescrizione

Presunta truffa al Servizio sanitario nazionale con un danno erariale di sei milioni di euro

A quasi dieci anni dalla presunta truffa per forniture di bombole di ossigeno richieste da Asl pugliesi, è iniziato oggi dinanzi al Tribunale di Bari il processo nei confronti di 26 imputati. La Procura ha già annunciato che la prescrizione di buona parte dei reati interverrà tra qualche mese e che l'ultimo reato si prescriverà nell'agosto 2018. A processo ci sono 9 medici, 2 infermieri e 15 imprenditori, accusati - a vario titolo - di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, falso e truffa ai danni dello Servizio sanitario nazionale in relazione alla fornitura di gas medicali da parte di numerose Asl italiane.

Secondo quanto appreso il danno erariale ammonterebbe a sei milioni di euro. I fatti contestati risalgono agli anni che vanno dal 2007 al 2009. Stando alle indagini dei Carabinieri del Nas di Bari, sarebbe stata prescritta ossigenoterapia a pazienti che non ne avevano bisogno, con relativo rimborso da parte delle Asl alle due aziende che commercializzavano i gas medicali, la Messer Italia Srl e la Medigas Italia Srl.

Dieci gli ospedali coinvolti nell'indagine, di cui cinque nella Provincia di Bari (Triggiano, Bitonto, Acquaviva delle Fonti, l'Istituto di Riabilitazione di Cassano Murge, San Paolo), tre in Salento (Gallipoli, Casarano e Poggiardo), uno a Torremaggiore (Foggia) e il Policlinico Umberto I di Roma. Il processo è stato rinviato al prossimo 16 febbraio 2017 per il conferimento dell'incarico al perito che dovrà trascrivere le intercettazioni. A maggio 2017, tuttavia, come spiegato dal pm in aula, si prescriverà gran parte delle imputazioni, tranne la presunta associazione per delinquere contestata ai medici e imprenditori ritenuti promotori, che - stando ai calcoli della Procura - si prescriverà ad agosto 2018. 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.