Home Cronaca Martina Franca, asini incatenati e con lacerazioni infette: denunciato allevatore

Martina Franca, asini incatenati e con lacerazioni infette: denunciato allevatore

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Due asini che avevano le zampe anteriori e posteriori legate con catene collegate al capo e che avevano lacerato gli arti e la testa provocando agli animali profonde ferite infette ed infestate da parassiti, sono stati trovati dai Carabinieri in un’azienda agricola di Martina Franca, in Puglia.

L’allevatore è stato denunciato per maltrattamento di animali. Le catene impedivano agli animali anche la normale deambulazione e la possibilità di adagiarsi al suolo per riposare. Sono state necessarie diverse ore per liberare gli asini dalle catene che ormai erano penetrate nella pelle. I due animali sono stati sottratti al proprietario e affidati a un allevamento dove saranno curati e custoditi.

Oltre ad accertare violazioni di natura penale, i militari hanno accertato che la struttura, fatiscente ed abusiva, non era registrata ed autorizzata per la detenzione degli animali. All’allevatore sono state elevate sanzioni amministrative pari a circa 10mila euro per assenza delle relative autorizzazioni sanitarie.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui