Home Cronaca Acquaviva, furti in ospedale: 45enne di Ginosa Marina inchiodata dalle telecamere e...

Acquaviva, furti in ospedale: 45enne di Ginosa Marina inchiodata dalle telecamere e arrestata- VIDEO

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Una donna di 45 anni di Ginosa Marina è stata arrestata dai carabinieri perché ritenuta responsabile di due furti consumati all’interno dell’ospedale Miulli di Acquaviva. In particolare, la 45enne è accusata di furto e indebito utilizzo di carte di credito e di furto di denaro contante.

Il primo episodio è avvenuto lo scorso 10 maggio, quando la 45enne avrebbe prima rubato tre carte bancomat a una signora di Matera in ospedale per far visita a un parente ricoverato, e poi effettuato prelievi per un totale di 600 euro. Tre giorni dopo, il secondo episodio con vittima un commerciante di Santeramo al Miulli per sottoporsi a un trattamento sanitario. In questa occasione, durante la visita, la 45enne avrebbe aperto l’armadietto in cui erano custoditi gli effetti personali dell’uomo, preso le chiavi della sua auto ferma nel parcheggio dell’ospedale e portato via dal cruscotto del veicolo la somma contante di 500 euro. Per non farsi scoprire poi, una volta commesso il furto, sarebbe rientrata nell’ospedale per riporre le chiavi nuovamente nell’armadietto del malcapitato.

La donna, incastrata dalle telecamere di videosorveglianza dell’ospedale, una volta finita in manette è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui