Home Apertura “Fumo in cabina” sul Bari-Londra della British Airways, atterraggio d’emergenza a Basilea

“Fumo in cabina” sul Bari-Londra della British Airways, atterraggio d’emergenza a Basilea

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“Non ci siamo accorti di nulla. Pensavamo di essere arrivati in Inghilterra e invece ci siamo ritrovati a Basilea”. È il racconto di uno dei passeggeri che questa mattina si è imbarcato sul volo della British Airways in partenza alle 11.10 dall’aeroporto di Bari e diretto allo scalo di Londra Gatwick. Durante la fase di crociera, infatti, sarebbe insorto un problema di natura presumibilmente elettrica.

Il comandante dell’aereo (n.BA 2591), per problemi relativi a del fumo in cabina di pilotaggio (così come comunicato dall’aeroporto Svizzero), è stato costretto a una procedura di atterraggio di emergenza. “Quando si è aperto il portellone, una volta sulla pista – continua nel racconto – sono entrati i Vigili del Fuoco, con il volto coperto da maschere antigas. Noi non capivamo, non c’è stato panico tra la gente né alcun tipo di allarmismo. Dopo un controllo ci hanno fatto uscire dall’aereo”. Secondo quanto appreso dalla testimonianza, altri passeggeri avrebbero avvertito un odore strano durante il viaggio, “come di gas – sottolinea – ma onestamente io non ho sentito nulla”.

Tutti i passeggeri, una volta scesi, hanno potuto usufruire di un voucher per consumare il pranzo all’aeroporto di Basilea, prima di ripartire per Londra alle 18.50.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui