Home Cronaca Bari, portava in Italia donne nigeriane per farle prostituire: preso ad Acquaviva...

Bari, portava in Italia donne nigeriane per farle prostituire: preso ad Acquaviva Moses Agbons

L’uomo è accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione.

{loadposition debug}

La Polizia ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del cittadino nigeriano Moses Agbons (detto Destiny), di 26 anni, ritenuto responsabile di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione.

L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile, è stata avviata a ottobre del 2015 dopo la denuncia di un altro cittadino nigeriano residente a Genova. La moglie di quest’ultimo, all’epoca dei fatti minorenne, sarebbe stata prelevata contro la propria volontà dall’abitazione di Genova e condotta a Bari da Destiny. Lo stesso uomo che avrebbe favorito l’arrivo della donna in Italia dietro il pagamento di 23mila euro.

Durante il soggiorno a Genova, Agbons avrebbe contattato più volte sia la donna che il marito, minacciandoli di ritorsioni nei confronti della loro figlia di due anni, rimasta in Nigeria in custodia ai nonni, se non fosse stata pagata quella somma di danaro. Una volta condotta a Bari, la vittima, segregata in un appartamento del quartiere San Girolamo, è stata costretta a prostituirsi sulle strade della provincia di Taranto.

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo