/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari ostaggio dei parcheggiatori abusivi, ennesima denuncia su Facebook. Decaro: “La Municipale fa quel che può”

Bari ostaggio dei parcheggiatori abusivi, ennesima denuncia su Facebook. Decaro: “La Municipale fa quel che può”

Presidio fisso degli abusivi nel parcheggio dell'ospedale San Paolo. Zona senza controlli. 

Se la chiamano "piaga" un motivo ci sarà. Quello dei parcheggiatori abusivi a Bari è un tema sempre attuale che quotidianamente colpisce molti cittadini. Sono sparsi in ogni punto della città a qualsiasi ora del giorno e della notte e non si contano più i numeri di estorsioni ai danni dei baresi né tantomeno sono quantificabili i soldi che questi soggetti guadagnano a nero. 

L'ennesima denuncia, una delle tante che arrivano sulla pagina Facebook del sindaco Decaro, riguarda il parcheggio dell'ospedale San Paolo. Nella testimonianza di un cittadino si legge chiara l'amarezza per l'impotenza generale delle vittime, costrette a pagare un caffé pur di ritrovare la propria auto senza danni. 

Ma si percepisce anche il limite della pazienza di molti, stanchi di subire le solite estorsioni. L'utente chiede al primo cittadino un intervento duro, che possa debellare questa piaga una volta per tutte. "Le sembra giusto - si legge su Facebook - abbandonare i pazienti e i familiari ad avere a che fare quotidianamente e più volte al giorno con questi personaggi (sono minimo in 3 a darsi il cambio dalla mattina alla sera e tutti prendono almeno 1 euro)?". E continua sottolineando l'atteggiamento "menefreghista" delle forze dell'ordine e dando anche una personale soluzione alternativa. "Io e tante altre persone siamo decisamente stufi, anche se saremmo ben felici un domani persino di pagare un botteghino vero con del personale autorizzato che tenga d'occhio le auto, ma soprattutto che offra almento un minimo di protezione e sicurezza".

La risposta dello staff di Decaro non si è fatta attendere. Purtroppo, al momento, gli strumenti nelle mani della Polizia Municipale sono poco efficaci. Motivo per cui "tempo fa - sottolinea lo staff in risposta al cittadino - è stato chiesto un incontro con il Ministro Alfano per condividere la proposta di legge sulla sicurezza urbana. Il Sindaco ha chiesto che tra le nuove norme sia inserita la possibilità di considerare reato anche l'accattonaggio invasivo tacitamente estorsivo, per contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi [...] Al momento si tratta di una questione che le forze di polizia non riescono a contrastare perché non ci sono gli strumenti legislativi per farlo. La Municipale fa tutto quello che è in suo potere". 

In conclusione, l'invito è quello di continuare a segnalare la presenza dei parcheggiatori abusivi, perché al momento non si può far altro che multarli. Sanzioni che nella maggior parte dei casi non vengono neanche pagate. Nel frattempo, i Vigili Urbani, potrebbero presidiare con più costanza almeno quei luoghi in cui a farla da padrone sono i parcheggiatori abusivi. Proprio come l'ospedale San Paolo. Perché per una eventuale svolta non resta che attendere, e magari limitare i "caffè" pagati a questi personaggi. 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.