/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Traffico di droga e armi: in manette anche il "chimico" dell'organizzazione

Traffico di droga e armi: in manette anche il "chimico" dell'organizzazione

Era il figlio di uno dei capiclan della mafia di Cerignola

Anche un chimico tra i venticinque destinatari di misura cautelare per traffico di droga. E' l'ultimo aggiornamento nell'ambito della maxi operazione dei Carabinieri di Bari contro il traffico internazionale di armi e stupefacenti. Si tratta di Alessandro Amato, 34enne pregiudicato di Cerignola. L'uomo gestiva un vero e proprio laboratorio, appartenente all'organizzazione criminale, dove la cocaina veniva trasformata chimicamente. 

L'indagine ruota attorno alle figure di due pluripregiudicati, Gerardo Fucci di Cerignola e Angelo Aruanno di Andria. Secondo gli inquirenti i due sarebbero i referenti dei due gruppi criminali che si approvvigionavano della droga dall'Albania, usando come tramite il narcotrafficante Roland Lame. Nell'organizzazione trasversale fra i diversi gruppi criminali pugliesi la Direzione Distrettuale Antimafia ha individuato il ruolo di ciascun presunto complice, dai corrieri ai custodi di armi e droga e ai cassieri.

Ventidue indagati su venticinque sono stati già individuati, mentre altri tre risultano ancora latitanti. 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.