/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Triggiano, morte di Jasmine Giordano sulla SS16: tre indagati per omicidio stradale

Triggiano, morte di Jasmine Giordano sulla SS16: tre indagati per omicidio stradale

La Procura ha aperto un'inchiesta. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti quella di una fatale impennata

Gli agenti della polizia stradale di Castellana Grotte, intervenuti per primi sul luogo dell'incidente, stanno cercando di ricostruirne l'esatta dinamica ma in attesa dei risultati dell'autopsia disposta dalla pm del Tribunale di Bari, Chiara Giordano, la Procura ha comunque aperto un'inchiesta per omicidio stradale che al momento vede indagati tre ragazzi, tutti amici della giovane vittima.

Sono questi gli sviluppi del tragico incidente che è costato la vita a Jasmine Giordano, solo qualche ora prima del suo 17esimo compleanno. Gli iscritti nel registro degli indagati sono il 22enne alla guida del mezzo su cui viaggiava Jasmine, un amico 24enne in marcia su un altro veicolo, e un ragazzo di 22 anni al volante dell'auto che potrebbe aver travolto la ragazza sbalzata dal motorino.

Tra le ipotesi più accreditate, stando ai racconti degli amici della giovane vittima, ci sarebbe quella di una fatale impennata nel corso della quale Jasmine avrebbe perso l'equilibrio capitolando rovinosamente al suolo. Un'altra teoria vorrebbe le due moto molto vicine tra loro e attribuirebbe la caduta di Jasmine ad una stretta di mano, fatta in segno di saluto, avvenuta con i due veicoli in evidentemente in marcia.

I funerali di Jasmine verranno celebrati giovedì 3 novembre presso la chiesa di Santa Rita, a Carbonara 2.

Seguici su Facebook!

 

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.