Home Cronaca Furti in campagna, denuncia Coldiretti Puglia: “Ogni notte si volatilizzano quintali di...

Furti in campagna, denuncia Coldiretti Puglia: “Ogni notte si volatilizzano quintali di uva e olive”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Sono centinaia i quintali di olive e uva da tavola che si volatilizzano ogni notte in Puglia per mano della criminalità: un boom di furti da oltre 300 milioni di euro di danni stimati in un anno. Coldiretti Puglia torna a denunciare il clima da far west che si vive nelle campagne, con particolare intensità a Palo del Colle, Bitonto, Andria e Rutigliano.

“Con la campagna olivicola appena iniziata – spiega il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia -, avevamo messo in conto di dover subire per l’ennesimo anno consecutivo l’assalto di bande ben organizzate che in un paio di minuti riescono a portare via oltre 30 chili di olive ad albero, battendo gli ulivi con mazze anche di ferro per far crollare il maggior numero di prodotto, danneggiando al contempo le piante”.

“Gli agricoltori – prosegue Muraglia -, sono costretti a organizzarsi in ronde notturne e diurne ma occorre l’aiuto delle istituzioni. Per questo, ho chiesto ai Prefetti di tutta la Puglia e al presidente della Regione, Michele Emiliano, la convocazione urgente di un incontro per circoscrivere le aree a maggior rischio e organizzare controlli delle forze dell’ordine più massicci e mirati”.

“A mio parere è da replicare il modello utilizzato lo scorso anno – conclude il presidente di Coldiretti Puglia -, quando a seguito di incontri con il prefetto della BAT e con il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Trani fu organizzato, con ottimi risultati, un presidio capillare dei militari soprattutto nelle campagne ubicate sul lato mare, area dove i fenomeni erano più intensi”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui