Home Cronaca Conversano, con un massaggio cardiaco salvano la vita a un negoziante in...

Conversano, con un massaggio cardiaco salvano la vita a un negoziante in piazza: encomio solenne per due carabinieri

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Lo scorso 9 settembre, in piazza Battisti a Conversano, salvarono la vita al proprietario di una storica attività di riparazione orologi con un tempestivo massaggio cardiaco: nelle scorse ore, così, il sindaco Pasquale Loiacono ha conferito loro l’encomio solenne, “gesto simbolico di ringraziamento da parte dell’intera città – si legge in una nota – per aver sottratto alla morte un figlio di questa terra”. Protagonisti della vicenda a lieto fine sono due carabinieri, Giovanni Andreozzi e Vitantonio Pizzutilo.

In quella circostanza i due militari dell’Arma, in transito nella vicina via Rosselli e richiamati dal capannello di gente accorsa davanti al negozio del malcapitato, capita la gravità della situazione, non esitarono a prodigarsi in un provvidenziale intervento salvavita. Davanti alla moglie e al figlio del commerciante, in lacrime per quanto stava accadendo, riuscirono a rianimare l’uomo ovviando all’arresto cardiaco che lo aveva colpito e consegnandolo poi alle cure dei sanitari giunti sul posto circa 25 minuti dopo con un ambulanza.

“Un encomio solenne – spiega il sindaco -, per il loro operato, per il lodevole impegno profuso e per le doti professionali e umane dimostrate. Episodi come questo costituiscono un motivo d’orgoglio e d’onore per l’intera cittadinanza. Mi auguro che il conferimento dell’encomio solenne possa rappresentare un importante e significativo strumento di educazione civica nei confronti dei più giovani nonché a perseguire sempre i valori della solidarietà e della coesione sociale al servizio degli altri e del bene comune”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui