Home Apertura Andria, 19enne picchiata brutalmente dal fidanzato: “Non lo denuncio, lo amo troppo”

Andria, 19enne picchiata brutalmente dal fidanzato: “Non lo denuncio, lo amo troppo”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La brutale aggressione non è bastata per convincere la vittima, una ragazza di 19 anni, a denunciare il suo fidanzato. “Non lo denuncio perché lo amo troppo”, avrebbe detto la giovane, pestata qualche giorno fa ad Andria dal suo ragazzo 29enne. Tutta la scena era stata ripresa dal cellulare di un residente della zona, poi diventato virale sui social network. Poche ore dopo la diffusione del video, l’uomo era stato arrestato e condotto nel carcere di Trani.

Secondo quanto riportato da Gazzetta del Mezzogiorno, la ragazza si sarebbe rifiutata di sporgere denuncia, sebbene il pestaggio le abbia causato diverse ferite. Lesioni al naso, varie contusioni in tutto il corpo e un forte trauma al collo. Nonostante la presa di posizione della 19enne, però, il suo fidanzato è finito comunque in manette, proprio grazie a quel video girato da un palazzo (che ha permesso di riconoscere l’identità dell’uomo) e grazie alla richiesta di arresto emessa dal sostituto procuratore del Tribunale di Trani, Alessandro Marangelli.

Il 29enne è un volto conosciuto alle forze dell’ordine. Avrebbe infatti precedenti per furto d’auto e rissa e oggi è accusato di violenza privata, atti persecutori, minacce aggravate, lesioni personali e danneggiamento.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui