Home Cronaca Bari, ai domiciliari forza il braccialetto elettronico: scatta l’allarme. 20enne portato in...

Bari, ai domiciliari forza il braccialetto elettronico: scatta l’allarme. 20enne portato in carcere

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Indagato per i reati di ricettazione e danneggiamento a seguito di incendio, un 20enne barese, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, ha provato a forzare il braccialetto elettronico posto alla caviglia, senza alcun risultato.

Il dispositivo ha emanato un allarme che ha costretto la Polizia a controllare personalmente quanto stesse accadendo. Si è potuto constatare come il braccialetto fosse non regolarmente assicurato, motivo per cui gli agenti hanno deciso di toglierlo e affidarlo alla ditta che ne gestisce la manutenzione per un controllo più accurato.

Quindi la scoperta: il dispositivo è risultato manomesso perché gli agganci erano stati scollegati con la forza. Per questo motivo il 20enne è stato trasferito dai domiciliari al carcere di Bari.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui