Home Cronaca Modugno, pesce fresco rubato e rivenduto al mercato nero: arrestati sei dipendenti...

Modugno, pesce fresco rubato e rivenduto al mercato nero: arrestati sei dipendenti di un’azienda ittica

Durante i turni notturni sottraevano ingenti quantitativi di prodotti trasportandoli all’esterno nelle loro autovetture private per poi rivenderli ad alcune pescherie compiacenti

{loadposition debug}
Pesce fresco rubato e rivenduto al mercato nero. Alle prime luci dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Modugno (BA) hanno arrestato sei persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata a innumerevoli furti e ricettazione, ai danni di una azienda ittica. I militari, dopo la denuncia del titolare, con pedinamenti notturni e servizi di appostamento, sfruttando anche le immagini del circuito di videosorveglianza interno dell’azienda, hanno scoperto che erano proprio i dipendenti della stessa ditta che, organizzati in maniera organica, durante i turni notturni riuscivano a sottrarre ingenti quantitativi di prodotti ittici (crostacei, molluschi e pesce pregiato) trasportandoli all’esterno dell’azienda nelle loro autovetture private per poi rivenderli ad alcune pescherie compiacenti. Raccolti tutti gli elementi di prova, sono scattati i provvedimenti restrittivi che sono stati eseguiti nei Comuni ci Bitonto (BA), Grumo Appula (BA), Modugno e Bari, luoghi di residenza degli operai. [bt_youtube url=”https://youtu.be/fpLC6z7j1rY” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo