Home Cronaca Bari, omicidio Sciannimanico: rinvio a giudizio per i due presunti assassini

Bari, omicidio Sciannimanico: rinvio a giudizio per i due presunti assassini

La Procura di Bari chiede il rinvio a giudizio per i due presunti responsabili dell’omicidio di Giuseppe Sciannimanico ucciso nell’ottobre del 2015

{loadposition debug}
La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per i presunti assassini di Giuseppe Sciannimanico, l’agente immobiliare ucciso il 26 ottobre 2015 a Bari. Del delitto sono accusati l’ex collega della vittima, Roberto Perilli, e il pregiudicato Luigi Di Gioia, entrambi in carcere. Stando alle indagini della Squadra Mobile, , i due avrebbero attirato la vittima in una trappola fissando un appuntamento per visionare un appartamento e lo avrebbero poi freddato con due colpi di pistola alla spalla e alla testa. Ai due indagati, che rispondono di omicidio volontario con l’aggravante della premeditazione, si contesta anche la detenzione illegale della pistola, mai ritrovata, utilizzata per compiere il delitto. 

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo