Home Cronaca Frode nella danza sportiva: indagati giudici federali, direttori di gara e istruttori...

Frode nella danza sportiva: indagati giudici federali, direttori di gara e istruttori FIDS. Carabinieri al lavoro anche a Bari

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Una frode in competizioni sportive e in concorsi nel mondo della danza sportiva è stata scoperta dai carabinieri del comando provinciale di Rimini: nell’operazione risultano indagate otto persone tra giudici federali, direttori di gara e istruttori della Federazione Italiana Danza Sportiva. Le persone coinvolte risiedono nelle province di Milano, Monza, Varese, Terni, Reggio Calabria, Matera e Bari.

L’intera frode, stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, ruotava attorno alla figura di un istruttore di danza tesserato FIDS che risulta tra i sette indagati a cui i carabinieri, al termine delle indagini, hanno notificato provvedimenti cautelari interdittivi e coercitivi emessi dal Gip del Tribunale di Rimini.

In particolare è stato applicato il divieto di esercitare professioni o rivestire incarichi all’interno di società sportive per la durata di sei mesi a un istruttore di danza e a due giudici federali FIDS. Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, invece, per un direttore di gara FIDS e tre istruttori di danza. Ed era proprio uno degli istruttori, secondo i carabinieri, a ricevere le segnalazioni in merito agli atleti da favorire. Una volta vagliate e valutate poi, le comunicava a giudici, direttori di gara o ad altri soggetti che poi avrebbero contattato le giurie. Al termine dell’indagine è stato anche denunciato un dirigente centrale della FIDS per il reato di omessa denuncia.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui