Home Cronaca Monopoli, coltiva in casa piante destinate alla produzione di stupefacente: arrestato trentenne

Monopoli, coltiva in casa piante destinate alla produzione di stupefacente: arrestato trentenne

Operazione “Alto Impatto”: i controlli interesseranno il capoluogo e diverse località della provincia

{loadposition debug}

Operazione “Alto Impatto” a Monopoli, attività che si inquadra nella riorganizzata pianificazione dei servizi di prevenzione, disposta dal Questore di Bari, Dirigente Generale dott. Carmine ESPOSITO. Nel corso di tale attività è stato tratto in arresto G.M., trentenne residente in città, per coltivazione di piante destinate alla produzione di stupefacente. Durante la perquisizione eseguita nel suo domicilio, i poliziotti hanno rinvenuto sei piante di marijuana coltivate in un mandorleto nella sua disponibilità; all’interno di un locale adibito a deposito agricolo sono stati rinvenuti 235 gr. di marijuana essiccata ed in una ulteriore stanza, allestita con impianto di riscaldamento munito di fari alogeni e di un impianto di deumidificazione, altri 2,5 Kg di marijuana in fase di essicazione. Su disposizione dell’A.G. l’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari mentre la sostanza stupefacente e le piante di marijuana rinvenute sono state poste sotto sequestro. Identificate complessivamente 70 persone, di cui 13 con precedenti di Polizia. Effettuati 5 posti di controllo nell’ambito dei quali sono stati controllati 33 veicoli ed eseguito 1 controllo ad un esercizio commerciale. Eseguite inoltre 2 perquisizioni domiciliari ed effettuati 5 controlli a persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale. Le attività proseguiranno regolarmente ed interesseranno il capoluogo e diverse località della provincia.

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo