Home Cronaca Bari, strade allagate dopo acquazzone

Bari, strade allagate dopo acquazzone

Strade e sottovia nuovamente allagati dopo il diluvio che si è abbattuto questo pomeriggio sulla città. Impraticabile la Fiera del Levante nel giorno di chiusura.

{loadposition debug}
Protezione Civile e Vigili del Fuoco sono al lavoro, da alcune ore, in via Maratona, a Bari. La strada, che costeggia l’ingresso Edilzia della Fiera del Levante, è allagata a causa del nubifragio che si è abbattuto oggi pomeriggio, intorno alle 17. Impiegati mezzi del nucleo 41 della Protezione Civile che, con una motopompa, stanno cercando di aspirare e riversare l’acqua piovana nei tombini delle fogne. Sul posto anche la Polizia Municipale con il comandante Nicola Marzulli.  Il forte acquazzone ha allagto anche i padiglioni della Fiera e reso impraticabili i sottopassi di via Quintino Sella e Sant’Antonio, per alcune ore interdetti al transito.

Allagato anche il sottopasso del quartiere San Paolo.

Evitato anche un nuovo allagamento nella cripta della Basilica di san Nicola dove una infiltrazione d’acqua ha fatto temere il peggio.

 

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy
Articolo precedenteBari, sparatoria in via Buozzi. Muore un 33enne
Articolo successivoBari, tentata estorsione a ditta di slot-machine. Il VIDEO
Cristina Ferrigni
Cristina Ferrigni, nata a Bari nel 1973, è giornalista professionista, redattrice per l’emittente tv “TELEBARI”, diretta da Maddalena Mazzitelli. Assegnata alla sezione "cronaca", ha realizzato servizi e inchieste sul crimine organizzato. Attualmente è impegnata anche nella conduzione dei Tg. E' stata impegnata all’estero, come Embedded nelle aree di crisi. Nel 2011 ha realizzato un reportage in Kosovo, al seguito dal Reggimento Artiglieria Terrestre “Trieste” di Foggia. Laureata in Lettere moderne, ha frequentato, presso l’Ordine dei Giornalisti della Puglia i corsi di “Cronaca Giudiziaria” e “Giornalismo e comunicazione in aree di crisi” (in collaborazione con lo Stato Maggiore della Difesa). Dal 2013 collabora con il web magazine su Difesa, Comunicazione e Cultura "DeArmas", diretto da G. Ranaldo.

Dì la tua! Commenta l'articolo