/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, lite al CARA finisce nel sangue: accoltellato migrante eritreo. Preso il responsabile

Bari, lite al CARA finisce nel sangue: accoltellato migrante eritreo. Preso il responsabile

Aggressione dovuta a dissidi interni alla microrealtá eritrea.

I motivi del tentato omicidio, secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri, sarebbero da ricondurre a dissidi interni alla microrealtà eritrea all'interno del CARA. Ieri sera, infatti, un uomo è stato brutalmente accoltellato all'addome da un suo connazionale. 

Sul posto sono intervenuti immediatamente i militari in servizio al centro di accoglienza e hanno subito arrestato il presunto responsabile dell'aggressione. Si tratta di Rezene Tekeste, eritreo di 45 anni. Mentre la vittima, ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale San Paolo e operata d'urgenza è Kahsay Teweldebrahn, 43enne di cittadinanza eritrea. L'uomo è in pericolo di vita. 

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.