Home Cronaca Monopoli, caccia illegale in campagna: operazione anti bracconaggio della Forestale. Una denuncia

Monopoli, caccia illegale in campagna: operazione anti bracconaggio della Forestale. Una denuncia

Ritrovati in gabbia cardellini e altri esemplari appartenenti alla fauna selvatica.

{loadposition debug}

Il Corpo Forestale di Monopoli, al termine di un’attività investigativa finalizzata alla repressione del bracconaggio, ha perquisito un locale in contrada Tavarello, a Monopoli, e ha sequestrato alcuni esemplari di fauna selvatica.

In particolare, gli esemplari (cardellini, verdoni, verzellini, lucherini, fanelli, fringuelli), sono stati rinvenuti all’interno di gabbie poste in una rimessa agricola di un’’abitazione di campagna.

È stata sequestrata anche una trappola del tipo “prodina” in rete di nylon e due contenitori/abbeveratoi colmi d’acqua utilizzati per allettare gli uccelli, in questo particolare periodo di siccità, caratterizzato da caldo torrido e afoso. È stato ritrovato, infine, un capanno adibito a nascondiglio per l’operatore, realizzato a regola d’arte, con teli mimetici e vegetazione spontanea. L’attrezzatura rinvenuta era funzionante e pronta per l’uso.

È stata quindi posta sotto sequestro l’intera attrezzatura utilizzata per la cattura; la fauna selvatica viva è stata consegnata al Centro di Recupero Fauna della Regione Puglia, con sede a Bitetto, per le necessarie cure, al fine di rendere gli esemplari nuovamente idonei alla liberazione in natura.

Per quanto compiuto, sono scattati i sigilli ed il trasgressore, già noto agli uomini della Forestale per analoghe violazioni, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per uccellagione (violazione alla l. 157/1992, “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio”) e furto aggravato (artt. 624 e 625 c.p.).

 

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo