Home Cronaca Bitritto, estorceva denaro a un’impresa edile: in manette Armando Battaglia

Bitritto, estorceva denaro a un’impresa edile: in manette Armando Battaglia

Il blitz della Polizia a Bitritto. Continua la guerra delle forze dell’ordine alle organizzazioni criminali. 

{loadposition debug}

Un’ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita nei confronti di Armando Battaglia, 34enne noto alle Forze dell’ordine, ritenuto vicino al clan Di Cosola e responsabile di estorsione aggravata ai danni di un’impresa edile. 

L’arresto è avvenuto nelle prime ore di questa mattina a Bitritto. Le indagini, supportate da attività di appostamento e di osservazione, da dichiarazioni di persone informate sui fatti e da individuazioni fotografiche, sono state avviate nei primi giorni del mese di giugno scorso, quando il responsabile di un’impresa edile di Bitonto ha denunciato che l’arrestato, in compagnia di altri individui, si era presentato sul cantiere avviato da pochi giorni nel Comune di Bitritto e aveva chiesto la cifra di duemila euro per permettergli di lavorare, minacciando di gravi ritorsioni personali nel caso non avesse ottemperato e intimandogli, inoltre, di chiudere il cantiere.

L’attività lavorativa è stata interrotta per circa una settimana e il giorno della riapertura Armando Battaglia si è ripresentato reiterando la richiesta di denaro e minacciando di morte il responsabile dell’impresa.

La vittima ha così deciso di denunciare l’accaduto fornendo ulteriori particolari che hanno consentito all’Autorità Giudiziaria di emettere il provvedimento.

{facebookpopup}

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo