/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Tragedia Andria - Corato: riconosciute 22 delle 23 salme

Tragedia Andria - Corato: riconosciute 22 delle 23 salme

I nomi delle vittime


Sono state riconosciute 22 delle 23 vittime dell'incidente ferroviario avvenuto ieri in Puglia. La 23esima vittima, un uomo i cui tratti fanno pensare si tratti di un italiano, tra i 55 e i 60 anni, non è stata identificata e la salma non è stata neppure rivendicata da alcun familiare. Lo ha precisato in una conferenza stampa il responsabile di Medicina legale, Franco Introna, al termine delle procedure di riconoscimento delle vittime da parte dei parenti. Introna ha sottolineato che della 23esima vittima non è stata denunciata la scomparsa. E ha poi precisato che le notizie circolate sul numero di 4 dispersi "sono errate". Infine a chi ipotizzava potesse essere di uno straniero il corpo non identificato, Introna ha risposto "no" perché "dai vestiti e dagli effetti personali riteniamo sia italiano". Tutto questo viene riportato nel bollettino medico:
"Ci rimane una salma di sesso maschile che non trova nessuna denuncia, ma che è facilmente identificabile. Oggi pomeriggio e domani procederemo con gli accertamenti radiologici e poi con due-tre autopsie al massimo. Poi, andremo avanti con una Tac di tutte le salme e con ulteriori 2-3 indagini identificative aggiuntive. Le salme saranno rilasciate venerdì sera, i funerali avverranno da sabato. Tutte le salme identificate sono italiane. Anche il non identificato riteniamo sia italiano, di sesso maschile, 55-60 anni di età".

 

I nomi delle vittime:
Pasquale Abbasciano, nato ad Andria; Giuseppe Acquaviva (Andria); Serafina Acquaviva (Andria), Maria Aloisi (Bari), Alessandra Bianchino (Trani), Rossella Bruni (Trani), Pasqua Carnimeo (Modugno), Enrico Castellano (Ostuni), Luciano Caterino (Ruvo di Puglia), Michele Corsini (Milano), Albino De Nicolo (Terlizzi), Salvatore Di Costanzo (Bergamo), Giulia Favale (Francia), Nicola Gaeta (Bari), Iolanda Inchingolo (Andria), Benedetta Merra (Andria), Donata Peppe (Cerignola), Maurizio Pisani (Pavia), Fulvio Schinzari (Galatina), Antonio Summo (Terlizzi), Francesco Tedone (Terlizzi), Gabriele Zingaro (Andria).

 

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.