/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Tragedia Andria - Corato: procede la rimozione dell'ultimo vagone

Tragedia Andria - Corato: procede la rimozione dell'ultimo vagone

Operazioni andate avanti ininterrottamente da ieri. Bilancio ufficiale di 24 morti, possibile la presenza di altri tre dispersi.


I resti dei due treni adagiati nella campagna. Una gru solleva l'ultimo vagone rimasto sui binari. Procedono speditamente le operazioni di rimozione delle lamiere dopo l'incidente di Corato. I due treni di Ferrotramviaria, ricordiamo, si sono scontrati frontalmente dopo le 11 di martedì sul tratto a binario unico tra Corato e Andria. Nelle prossime ore potrebbero arrivare risposte in merito alla dinamica dell'incidente. Per ora si sa per certo che il transito alternato viene gestito su quella tratta attraverso il via libera telefonico. Sistema, per quanto antiquato, ampiamente utilizzato in molte parti d'Italia. Ancora da definire invece il numero preciso delle vittime: 24 secondo fonti ufficiali, 27 in base a quanto raccontato dai soccorritori. Di fatto tre persone risultano ancora disperse. Anche per questo le operazioni procedono senza sosta: i vigili del fuoco continueranno a cercare tra le lamiere fin quando il quadro dall'Istituto di medicina legale di Bari non sarà completo. A tal fine è stata parzialmente sollevata anche l'ultima parte del treno Stadler "Flirt" rimasta sui binari. Finora però non sono stati trovati altri corpi. Una volta completata la rimozione dei mezzi si capirà entro quando potrà ripristinarsi la regolare circolazione. Momentaneamente il servizio prosegue grazie al ricorso, nel solo tratto Andria Corato, di pullman sostitutivi.

 

Seguici su Facebook!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.