GdF Bari, operazione “bunker”: 9 arresti e sequestri di beni per oltre 1,5 milioni di euro

GdF Bari, operazione “bunker”: 9 arresti e sequestri di beni per oltre 1,5 milioni di euro

Il gruppo faceva parte di un’associazione a delinquere dedita all’evasione delle imposte sui prodotti petroliferi ed all’emissione di fatture false

Evadevano il fisco per un importo di circa 1,5 milioni di euro. Arrestate dalla Guardia di Finanza di Bari 9 persone. Il gruppo faceva parte di un’associazione a delinquere dedita all’evasione delle imposte sui prodotti petroliferi ed all’emissione di fatture false. Si tratta del gestore di un impianto di bunkeraggio, Luigi Velletri, 56 anni, di Fasano (Brindisi), e otto comandanti di pescherecci le persone nei confronti delle quali è in esecuzione un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari richiesta dal pm di Brindisi Daniela Chimienti e disposta dal gip del tribunale Paola Liaci.  Nell’indagine, denominata “operazione Bunker”, sono stati sequestrati 7 immobili, 5 automezzi e numerosi conti correnti bancari e postali. In totale sono state evase accise per 1,8 milioni di euro, IVA per 800.000 euro ed emesse fatture per operazioni inesistenti per oltre 2 milioni di euro. Il meccanismo fraudolento veniva realizzato mediante l’emissione di fatture false e documentazione contabile artefatta, mediante la quale venivano simulati “bunkeraggi” di gasolio agevolato a bordo di motopescherecci, a fronte dei quali i proprietari/comandanti compiacenti ricevevano indebiti compensi.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.