Home Cronaca Criminalità a Bari, il senatore d’Ambrosio Lettieri: “Ormai è far west. Sottovalutarlo...

Criminalità a Bari, il senatore d’Ambrosio Lettieri: “Ormai è far west. Sottovalutarlo è irresponsabile”

L’ennesimo fatto criminoso avvenuto a Bari nelle scorse ore, con l’omicidio a colpi d’arma da fuoco di Francesco Barbieri nel quartiere Japigia di Bari, ha portato il senatore della Repubblica Luigi d’Ambrosio Lettieri (CoR) ad esprimere alcune considerazioni sul grado di sicurezza che da qualche tempo caratterizza il capoluogo pugliese.

“A Bari città metropolitana c’è un filo rosso che attraversa l’emergenza, legato non solo alla sicurezza e alla criminalità che da tempo ha rialzato la testa in modo inquietante, ma anche al tessuto sociale e urbano di una città ostaggio di una pesante sottovalutazione del fenomeno da parte dei suoi amministratori che è davvero preoccupante – dice il senatore barese -. Non certo da parte di inquirenti e forze dell’ordine che, come si è visto anche ieri sera con l’ennesimo morto ammazzato stile far west a Japigia, rispondono sempre prontamente e con grande dedizione e competenza”.

“Il problema sicurezza è diventato ormai insostenibile – continua d’Ambrosio Lettieri – e nessuno, a partire dall’amministrazione locale per arrivare al Governo, può consentirsi più alcuna sottovalutazione o negazione. Questa violenza inaudita scopre totalmente e impietosamente il fianco ad una situazione che si sta facendo sempre più esplosiva e che, come denunciamo da tempo, è ampiamente sottovaluta. Perché se, da una parte, la criminalità è sempre più aggressiva e spregiudicata, dall’altra gli uomini e le donne preposti a vigilare sulla sicurezza dei cittadini sono sistematicamente ignorati e lasciati soli con mezzi e risorse inadeguati”.

“Da mesi una serie di episodi criminali, pur profondamente diversi tra loro, ci raccontano di una situazione che ormai ha superato i tratti dell’emergenza ed è diventata cronico smantellamento di ogni regola – conclude -. A Bari si spara ed è far west, sottovalutarlo è deleterio e irresponsabile”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo