/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Truffe ai danni degli anziani a Corato e Minervino Murge: arrestati tre napoletani in trasferta

Truffe ai danni degli anziani a Corato e Minervino Murge: arrestati tre napoletani in trasferta

Sono ritenuti responsabili del reato di truffa aggravata in concorso. Per questo le forze dell’ordine hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico di tre persone, pregiudicati napoletani residenti nella regione Campania: Andrea Colucci di 28 anni, Antonio Cozzolino di 39 anni e Claudio Speranza di 50 anni.

Due gli episodi contestati. Lo scorso mese di giugno un’anziana donna residente a Corato fu contattata telefonicamente da un uomo che, spacciatosi per carabiniere di Bisceglie, l’ha informata dell’arresto del figlio a seguito di un incidente stradale, aggiungendo che sarebbe stato rimesso in libertà dopo il pagamento di una somma di 2200 euro da versare ad un avvocato che si sarebbe recato presso la sua abitazione. La vittima racimolata la somma richiesta, costituita in parte da denaro contante ed in parte da monili d’oro, la consegnò al sedicente avvocato che, durante la frettolosa fuga lungo la rampa delle scale fu notato dall’anziano marito della vittima che rientrando in casa incrociò il malfattore e, insospettito, tentò di seguirlo ed annotò i dati dell’autovettura utilizzata per la fuga.

Con le stesse modalità, una seconda truffa era stata consumata e denunciata, nei giorni precedenti, a Minervino Murge dove un’anziana donna aveva consegnato ai truffatori la somma di 10.000 euro in contanti ed alcuni monili in oro: due spille, due bracciali e due collane.

Dai successivi accertamenti è emerso che l’auto utilizzata nella commissione del reato era stata noleggiata e, poco prima, controllata da una pattuglia di agenti che aveva riscontrato a bordo la presenza dei tre arrestati. L’indagine ha consentito di raccogliere numerosi elementi probatori a carico del Cozzolino, riconosciuto dalla vittima della truffa perpetrata a Minervino Murge e di Speranza e Colucci, ritenuti responsabili della la truffa in danno dell’anziana residente a Corato, rispettivamente con il “ruolo” di conducente dell’autovettura e finto avvocato.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.