/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Docente arrestata in Australia con 5 chili di droga, l'avvocato: “Lunedì primo interrogatorio. Il viaggio le è stato regalato”

Docente arrestata in Australia con 5 chili di droga, l'avvocato: “Lunedì primo interrogatorio. Il viaggio le è stato regalato”

Il viaggio in Australia sarebbe stato “un regalo di un amico di Bari economicamente molto agiato”, il quale “avrebbe insistito” parecchio affinché Elisa Salatino accettasse. Il giallo della docente fasanese arrestata a Melbourne con in valigia 5kg di cocaina si arricchisce di un nuovo capitolo.

 

A fornire nuovi elementi l’avvocato Oronzo De Leonardis, che unitamente all’avvocato Gabriele Contini assiste la famiglia Salatino, e che nel corso di una lunga telefonata ha potuto conoscere direttamente dalla bocca di Elisa la sua versione dei fatti. L’uomo, di cui non è ancora stata resa nota l’identità, avrebbe proposto, secondo quanto raccontato all’avvocato, “un periodo di relax dopo le difficili vicende personali e la separazione dal marito”.

 

Vi sarebbero ulteriori dettagli anche sulle fasi immediatamente precedenti al check-in, sulla partenza da Roma e sull’arrivo a Melbourne. Secondo la ricostruzione fornita dalla Salatino, sarebbe stato lo stesso uomo a provvedere a tutte le incombenze burocratiche necessarie alla partenza. La professoressa – prosegue il legale Oronzo de Leonardis - non avrebbe mai visto la sostanza stupefacente contenuta nel bagaglio sino a quando non le sarebbe stata mostrata dalla Polizia aeroportuale australiana.

 

Elisa sosterrebbe che ci sarebbe “una manovra dietro”, la valigia sarebbe stata sostituita o manomessa. Intanto lunedi 27 febbraio Elisa, per la prima volta dopo l’arresto, verrà sottoposta ad interrogatorio dinanzi all’Autorità Giudiziaria australiana. In quella sede, alla presenza del difensore d’ufficio, potrà esporre a sua discolpa la propria versione dei fatti.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.