/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Ruvo, guardie giurate in posa con i defunti in obitorio: foto condivise con colleghi su WhatsApp. Aperta un'inchiesta

Ruvo, guardie giurate in posa con i defunti in obitorio: foto condivise con colleghi su WhatsApp. Aperta un'inchiesta

Sarà la magistratura ad accertare eventuali responsabilità a carico di alcune guardie giurate, dipendenti di un istituto di vigilanza di Ruvo di Puglia, che nel periodo compreso tra agosto del 2015 e gennaio 2016 si sarebbero “introdotte clandestinamente – così come scritto nell'esposto – all’interno dell’edificio destinato ad obitorio facendosi ritrarre in posa con alcuni defunti”. Un gusto che ha del macabro e che sarebbe continuato con la condivisione “su WhatsApp delle immagini, in un gruppo del quale fanno parte non solo i dipendenti ma anche i vertici aziendali”. Le foto, secondo quanto appreso, suscitavano “il macabro divertimento dei partecipanti del gruppo, che si concretizzava con commenti di ilarità”. L’esposto indirizzato alla Procura di Trani è anonimo e secondo le prime indiscrezioni potrebbe essere stato presentato da un dipendente dell’istituto di vigilanza. La Procura ha così aperto un fascicolo d’inchiesta contro ignoti.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.