Home Cronaca Da Bari a Lecce per svaligiare ville, sei arresti: perquisizioni in corso...

Da Bari a Lecce per svaligiare ville, sei arresti: perquisizioni in corso al San Paolo – I NOMI

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Sgominata dalle forze dell’ordine una banda di ladri specializzata nei furti in ville che nel gennaio scorso aveva provocato a Lecce un grande allarme sociale. Si tratta di sei uomini, tutti baresi e residenti nel capoluogo di regione, arrestati in flagrante ieri sera sulla superstrada Lecce-Brindisi in prossimità dello svincolo per l’Ipercoop, di ritorno dall’ultimo colpo messo a segno.

Gli arrestati sono Antonio Fanelli (33 anni), Luigi Zaccaria (55 anni), Marco De Noia (41 anni), Alfonso Di Natale (34 anni), e i fratelli Giuseppe e Antonio Patruno (di 25 e 37 anni): tutti hanno precedenti penali eccetto Di Natale. Definiti dagli investigatori veri e propri professionisti, i sei avrebbero agito con destrezza, colpendo sempre con precisione temporale, tra le 18 e le 20 nei giorni di mercoledì e giovedi.

Gli arrestati sono accusati di essere gli autori di almeno sei colpi ma i sospetti riguardano una decina di rapine, tutte messe a segno in ville residenziali o abitazioni signorili in via Vecchia Carmiano e nella zona circostante, confinante col comune di Arnesano.

Una sequenza iniziata il 26 gennaio scorso con il furto nell’abitazione di un avvocato salentino al quale, oltre ad argenteria e gioielli, vennero rubate armi e munizioni custodite in un armadietto. Nelle auto di alcuni arrestati gli agenti hanno rinvenuto arnesi atti allo scasso, guanti e passamontagna, mentre la refurtiva non è stata rinvenuta. Secondo gli investigatori, i sei se ne sarebbero sbarazzati per precauzione per poi recuperarla in un secondo momento. Perquisizioni sono in corso a Bari nelle abitazioni degli arrestati, residenti tutti nel quartiere San Paolo.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui