Home Apertura Bitritto, calci e pugni ai carabinieri intervenuti per sedare la lite col...

Bitritto, calci e pugni ai carabinieri intervenuti per sedare la lite col fratello: arrestato 22enne

Un 22enne di Bitritto, nelle scorse ore, è stato arrestato dai carabinieri per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Il ragazzo stava litigando con il fratello. Una lite molto accesa che il padre dei due giovani, nonostante i ripetuti tentativi di dividerli, non riesce a placare. L’uomo, così, decide di chiamare il 112. All’arrivo dei militari uno dei due contendenti si calma. L’altro, il 22enne finito in manette, inveisce contro gli uomini dell’Arma e passa alle vie di fatto: strattonamenti, calci e pugni per mettersi alla guida della propria auto e tentare la fuga.

I carabinieri, anche mediante l’uso dello spray al peperoncino, sono riusciti a bloccarlo appena in tempo. Il giovane, infatti, ancora esagitato, appena salito in macchina stava per partire a tutta velocità, mettendo in serio pericolo l’incolumità di alcuni ragazzini in strada con le loro biciclette.

Una volta calmato, anche grazie all’ausilio di personale medico, il 22enne è stato messo in manette. Dopo la convalida dell’arresto è ritornato in libertà.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui