Home Cronaca Bari, sequestro di persona e rapina da 500mila euro in casa dell’avvocato:...

Bari, sequestro di persona e rapina da 500mila euro in casa dell’avvocato: arrestati tre pregiudicati – I NOMI

Sarebbero tre i responsabili della rapina compiuta nell’abitazione dell’avvocato barese Massimo Navach l’8 febbraio scorso, colpo da 500mila euro nel corso del quale furono legate e immobilizzate moglie, collaboratrice domestica e figlia minorenne dell’avvocato.

In carcere sono finiti il 67enne barese Gennaro Urbano, il 51enne Domenico Ottomano di Capurso e il 49enne di Molfetta, Nicola Altieri. Tutti con precedenti specifici per rapina. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal gip del Tribunale di Bari Giovanni Abbattista, è stata notificata questa mattina. Altieri era a piede libero mentre gli altri due erano in cella da sabato perché arrestati in flagranza di reato mentre andavano a compiere un’altra rapina con le medesime modalità.

Il pm Bruna Manganelli contesta ai tre arrestati i reati di rapina pluriaggravata, sequestro di persona e detenzione illegale di arma da sparo.

Stando alla ricostruzione fatta dagli investigatori, i tre avevano pianificato la rapina a casa dell’avvocato Navach da tempo. Materialmente l’avrebbero eseguita Ottomano e Altieri, armati con pistola e con volto travisato, mentre Ottomano li avrebbe aspettati in macchina. Alla loro identificazione si è giunti proprio grazie all’auto, una Fiat Marea usata da Urbano.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo