Home Cronaca Bari, sequestro di persona e rapina da 500mila euro in casa dell’avvocato:...

Bari, sequestro di persona e rapina da 500mila euro in casa dell’avvocato: arrestati tre pregiudicati – I NOMI

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Sarebbero tre i responsabili della rapina compiuta nell’abitazione dell’avvocato barese Massimo Navach l’8 febbraio scorso, colpo da 500mila euro nel corso del quale furono legate e immobilizzate moglie, collaboratrice domestica e figlia minorenne dell’avvocato.

In carcere sono finiti il 67enne barese Gennaro Urbano, il 51enne Domenico Ottomano di Capurso e il 49enne di Molfetta, Nicola Altieri. Tutti con precedenti specifici per rapina. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal gip del Tribunale di Bari Giovanni Abbattista, è stata notificata questa mattina. Altieri era a piede libero mentre gli altri due erano in cella da sabato perché arrestati in flagranza di reato mentre andavano a compiere un’altra rapina con le medesime modalità.

Il pm Bruna Manganelli contesta ai tre arrestati i reati di rapina pluriaggravata, sequestro di persona e detenzione illegale di arma da sparo.

Stando alla ricostruzione fatta dagli investigatori, i tre avevano pianificato la rapina a casa dell’avvocato Navach da tempo. Materialmente l’avrebbero eseguita Ottomano e Altieri, armati con pistola e con volto travisato, mentre Ottomano li avrebbe aspettati in macchina. Alla loro identificazione si è giunti proprio grazie all’auto, una Fiat Marea usata da Urbano.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui