/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Casamassima, seminterrato adibito a laboratorio della droga: arrestata coppia di pusher - IL VIDEO

Casamassima, seminterrato adibito a laboratorio della droga: arrestata coppia di pusher - IL VIDEO

Due coniugi di 39 e 37 anni sono stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo e la donna coltivavano piante di marijuana in una serra ricavata in un sotterraneo della loro palazzina di Casamassima.

 

A far scattare il controllo dei militari un vivavai sospetto di assuntori dall’abitazione dei due e un forte odore nell’aria di cannabis. Scattato il blitz, questa mattina i Carabinieri hanno trovato e sequestrato un chilo di marijuana, 30 piante di “cannabis indica” di varie dimensioni, 22 ceppi di fioritura, un bilancino di precisione e materiale vario per la coltivazione.

 

Nel seminterrato del palazzo era stato creato un vero e proprio laboratorio per la produzione della droga. La serra era ben strutturata in settori dove venivano curate le fasi di germinazione, di fluorescenza, di essiccazione e di preparazione dello stupefacente con autonomi impianti di riscaldamento ed aerazione. Anche le pareti del garage erano state tutte rivestite in alluminio per evitare dispersioni di calore.

 

I coniugi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati arrestati. L’uomo è stato portato nel carcere di Bari mentre la donna ai domiciliari presso l’abitazione di residenza.

Casamassima, seminterrato adibito a laboratorio della droga: arrestata coppia di pusher - IL VIDEO
Watch the video

Casamassima, seminterrato adibito a laboratorio della droga: arrestata coppia di pusher - IL VIDEO

Due coniugi di 39 e 37 anni sono stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo e la donna coltivavano piante di marijuana in una serra ricavata in un sotterraneo della loro palazzina di Casamassima.

 

A far scattare il controllo dei militari un vivavai sospetto di assuntori dall’abitazione dei due e un forte odore nell’aria di cannabis. Scattato il blitz, questa mattina i Carabinieri hanno trovato e sequestrato un chilo di marijuana, 30 piante di “cannabis indica” di varie dimensioni, 22 ceppi di fioritura, un bilancino di precisione e materiale vario per la coltivazione.

 

Nel seminterrato del palazzo era stato creato un vero e proprio laboratorio per la produzione della droga. La serra era ben strutturata in settori dove venivano curate le fasi di germinazione, di fluorescenza, di essiccazione e di preparazione dello stupefacente con autonomi impianti di riscaldamento ed aerazione. Anche le pareti del garage erano state tutte rivestite in alluminio per evitare dispersioni di calore.

 

I coniugi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati arrestati. L’uomo è stato portato nel carcere di Bari mentre la donna ai domiciliari presso l’abitazione di residenza.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.