/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Tre immobili, una ditta individuale e 620mila euro in contanti: maxi confisca dei finanzieri al pregiudicato barese Roberto Magaletti

Tre immobili, una ditta individuale e 620mila euro in contanti: maxi confisca dei finanzieri al pregiudicato barese Roberto Magaletti

I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari hanno eseguito in Bari la confisca del patrimonio riconducibile al pregiudicato Roberto Magaletti. Il provvedimento, preceduto dal sequestro preventivo, è stato disposto dal Tribunale poiché il pregiudicato barese non è stato in grado di dimostrare la provenienza lecita dei beni sottoposti a sequestro. In particolare, si tratta di tre immobili, una ditta individuale e 619.930 euro in contanti, per un valore stimato di un milione e.400mila euro circa.

Contestualmente, nei suoi confronti, è stata disposta la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, per la durata di 2 anni e 6 mesi. Roberto Magaletti, classe 1962, “vanta” fin dal 1984 precedenti penali e di polizia per i reati di furto, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti. Inoltre, risulta essere imputato per il reato di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Le attività investigative eseguite dai finanzieri, nell’ambito delle quali sono stati valorizzati in chiave patrimoniale gli elementi informativi acquisiti nel corso delle indagini penali, hanno permesso di verificare l’assoluta sproporzione tra i beni nella disponibilità del pregiudicato e la sua capacità economica.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.