/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, due distributori di benzina rapinati in pochi minuti sulla SP91: preso il 25enne Giovanni De Noia

Bari, due distributori di benzina rapinati in pochi minuti sulla SP91: preso il 25enne Giovanni De Noia

Il 25enne barese Giovanni De Noia è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata continuata. Le forze dell’ordine sono intervenute presso un distributore di carburante, lungo la Strada Provinciale 91, tra Bari e Bitonto, dove due malviventi armati di pistola e con volto coperto avevano appena portato a termine una rapina. Minacciando il personale si sono fatti consegnare 200 euro prima di scappare a bordo di un’Alfa 156 di colore grigio.

 

I due, poco dopo, hanno rapinato un secondo distributore nelle vicinanze, sempre sulla stessa strada. Così gli agenti si sono messi alla ricerca del mezzo, dopo aver visionato le immagini di sorveglianza, e lo hanno trovato fermo presso un terzo distributore di benzina. Alla guida dell’auto un uomo con moglie e due figli piccoli. La vettura è stata fermata e perquisita. All’interno sono stati trovati due giubbotti di colore scuro e un rotolo di nastro adesivo di colore nero; il nastro, come emerso dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, era stato utilizzato per modificare i caratteri della targa durante le rapine.

 

L’auto, tuttavia, era riconoscibile grazie ad alcuni evidenti particolari: marmitta grande e sporgente, danni sul portellone posteriore, maniglia assente sulla portiera posteriore lato guida e specchietto lato guida danneggiato. L’attività di perquisizione, estesa all’abitazione dell’uomo, ha consentito inoltre di rinvenire e sequestrare una radio ricetrasmittente, una targa di un’altra autovettura, diversi scaldacollo di colore nero e guanti da lavoro.

 

Sono in corso indagini per risalire all’identità del complice dell’uomo e per comprendere se i due siano responsabili di altre rapine commesse con le stesse modalità, ai danni di distributori di carburanti, nei giorni precedenti. Dopo gli accertamenti di rito, il 25enne è stato portato nel carcere di Bari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.