Home Cronaca Bari, aggressione ad assistente sociale nell’ufficio Immigrazione: il vigile all’ingresso era assente....

Bari, aggressione ad assistente sociale nell’ufficio Immigrazione: il vigile all’ingresso era assente. Tensione in piazza Chiurlia

Attimi di tensione questa mattina nell’ufficio immigrazione di piazza Chiurlia. Secondo quanto appreso, per motivi ancora poco chiari, un migrante avrebbe aggredito alle spalle un’assistente sociale. In un attimo la donna si è ritrovata l’uomo addosso e per dividerli è stato necessario l’intervento di altri dipendenti del centro, che l’hanno divincolata dalla morsa dell’uomo prima che lo stesso fuggisse a gambe levate.

 

Il giovane, un 23enne del Sudan, si era recato all’assessorato come pare faccia di frequente. Già in altre occasioni si era reso protagonista di episodi spiacevoli: una escalation di insofferenza culminato con la violenza di oggi. Qualche giorno fa, infatti, il ragazzo aveva sradicato il passamano di un ufficio, mentre in un’altra occasione aveva aggredito verbalmente l’assessore al Welfare Francesca Bottalico. In precedenza era stato ospite del dormitorio della Caritas dove pare abbia mostrato comportamenti aggressivi nei confronti di altri migranti venendo perciò allontanato.

 

A piantonare l’ingresso dell’ufficio immigrazione ci dovrebbe essere un vigile che però questa mattina era assente. L’assistente sociale per fortuna sta bene: per lei solo tanto spavento. Intanto l’assessore Bottalico procederà nelle prossime ore a mettere in atto una querela di parte “a tutela dei dipendenti e degli operatori sociali”. Allo stesso tempo, l’assessore chiederà anche si proceda con una valutazione sociosanitaria per verificare lo stato di salute del 23enne.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo