/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

"Amministratori sotto tiro", Puglia al terzo posto in Italia per minacce ai Sindaci

"Amministratori sotto tiro", Puglia al terzo posto in Italia per minacce ai Sindaci

Fino al 31 maggio 2017 sono state registrate in 14 regioni italiane 171 intimidazioni - più di una al giorno - ad amministratori pubblici; di questa cifra, la percentuale più alta pari a 46 casi, è stata registrata in Campania. Il dato è in linea con il 2016 quando nei dodici mesi sono stati segnalati nel Paese 454 atti intimidatori, con una media di uno ogni 19 ore.

 

Il rapporto sugli "amministratori sotto tiro" è stato presentato oggi a Casal di Principe da Pierpaolo Romani, presidente dell’associazione Avviso Pubblico. Anche nel 2017 le regioni del Sud – si legge nel rapporto – si confermano le più colpite: prima è la Campania (27% del totale), quindi Sicilia (18%), Puglia (13%) e Calabria (12%). Il Sud e le Isole raccolgono il 79% di intimidazioni, contro il 21% dell'area Centro Nord.

 

Difficile, quindi, la posizione degli amministratori locali in Puglia, soprattutto nelle province di Bari e Foggia. Nei due territori sono concentrati oltre la metà degli atti intimidatori fin qui emersi nella regione (12 su 23). Nella provincia barese sono finiti sotto tiro i primi cittadini di Ruvo di Puglia, Trinitapoli e Terlizzi.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.